Il birdstrike è un pericolo sempre dietro l’angolo in aviazione. L’impatto tra volatili ed aerei  ha spesso conseguenze gravi fino a far precipitare un aereo , come è avvenuto a NY nel 2009 e a Mosca nel 2019, però non è inevitabile.

Mantenere l’area aeroportuale priva di uccelli facendola percepire come una zona inospitale è di basilare importanza. 

Ma per fare ciò è necessario effettuare monitoraggi precisi, sapere quando e come si spostano gli uccelli, quali specie lo frequentano, e sapere in anticipo quali saranno le traiettorie di volo.

Se ne vuoi sapere di più leggi il nostro white paper sul birdstrike.

Scarica il documento

Birdstrike Un Pericolo In Agguato

birdstrike un pericolo in agguato

BCMS© VENTUR L’OCCHIO CHE VEDE I DRONI E RICONOSCE LE SPECIE DEGLI UCCELLI

BCMS© VENTUR è un sistema che, con l’ausilio di algoritmi di intelligenza artificiale, monitora in modo automatico e costante l’area di un aeroporto ed oltre.
Il sistema riconosce le specie dei volatili che frequentano l’area (95% la percentuale di riconoscimento delle specie), conta il loro numero e ne predice le traiettorie, usando sistemi di visione artificiale che non violano né modificano l’habitat naturale.

E’ privo delle emissioni tipiche dei radars e a discrezione può  allertare automaticamente i dissuasori acustici relativi a ciascuna specie per allontanare i volatili. Grazie alla sensibilità dell’algoritmo e alla capacità delle telecamere BCMS© VENTUR è in grado di proteggere anche da attacchi dovuti ai droni, dando in modo veloce e puntuale indicazioni su luogo e traiettoria dell’oggetto volante.

BCMS© VENTUR , un aiuto nella prevenzione del birdstrike, che segna una grande rivoluzione nel panorama aeroportuale, in grado di garantire la sicurezza dei voli senza sacrificare la vita degli animali.  

Vantaggi del sistema:

  • Previene i birdstrike
  • Riconosce le specie degli uccelli per attivare le distress call opportune
  • Aumenta la sicurezza
  • Drone detection
  • Può far evitare le ispezioni
  • Non necessita di personale specializzato
  • Funziona  24h/7 (giorno-notte-lockdown)
  • Innalza la sicurezza del volo e dell’aeroporto
  • E’ green perchè privo di emissioni
  • Avallato da WWF oasi e Lav

Ora che col lockdown la fauna selvatica si è riappropriata di molti spazi cittadini  e il traffico aereo riprende lentamente a crescere, il rischio del birdstrike aumenta drasticamente. Ma è possibile affrontare il problema con un’ottica diversa da quella precedente  e rendere l’aeroporto ed il volo più sicuri.

Un giovane esperto

I migliori ornitologi riescono a riconoscere una specie dall’’altra anche a distanza osservando il battito alare, la sagoma, la traiettoria e la velocità di volo degli uccelli. Queste abilità si acquisiscono con anni e anni di esperienza e dedizione, con la conoscenza dell’etologia e fenologia delle varie specie, le abitudini e le rotte migratorie. Il sistema BCMS© VENTUR (brevettato nel 2017 da the Edge Company), basato su intelligenza artificiale, machine learning, e telecamere ad alta definizione, riesce a riconoscere una specie da un’altra, anche a grande distanza, con una notevole accuratezza e implementa la capacità di riconoscimento in pochissimo tempo riuscendo a eguagliare e spesso a superare le capacità umane. Il sistema BCMS© VENTUR  trova il suo naturale utilizzo negli aeroporti per prevenire il rischio di birdstrike, ma può essere utilizzato anche in altri contesti come impianti eolici e studi naturalistici. Individuare, contare, riconoscere, predire la traiettoria e la posizione degli uccelli in ambito aeroportuale può fare la differenza tra la vita e la morte, tra la possibilità di incorrere in un disastroso birdstrike o riuscire ad evitarlo.

Conoscere tutte queste variabili tempestivamente permette al personale dell’aeroporto di prendere decisione e utilizzare sistemi di prevenzione e dissuasione per evitare il rischio di birdstrike.
Come può un sistema basato su telecamere e intelligenza artificiale superare le capacità umane e in cosi breve tempo? Il sistema BCMS© VENTUR  riesce a riconoscere le varie specie di uccelli, individuarne la traiettoria e la posizione grazie a un insieme di informazioni a priori e alla capacità di apprendere continuamente ed automaticamente sviluppando quindi una sorta di esperienza di campo, proprio come un bravo ornitologo. Le informazioni a priori fornite al sistema si basano su migliaia di immagini delle varie specie di uccelli da riconoscere, su informazioni riguardanti la frequenza del battito alare, le traiettorie, i dati fenologici e morfometrici di ciascuna specie.

Con queste informazioni di partenza il sistema è già in grado di individuare e riconoscere con buona accuratezza le specie che frequentano l’aeroporto, ma riesce a fare molto di più, riesce a imparare lavorando, ogni giorno riconoscendo le varie specie apprende nuove informazioni sempre più precise per il riconoscimento.

Ogni giorno diviene più preciso ed efficace, rispetto all’essere umano riesce a coprire aree molto più grandi, anche l’intera area aeroportuale e come suggeriscono i dati raccolti, con molta più precisione riuscendo a individuare 10 volte più volatili degli addetti aeroportuali. Il sistema BCMS© VENTUR  non sostituisce il personale esperto dell’aeroporto ma fornendo informazioni dettagliate, precise e immediate permette al personale di intervenire per prevenire il pericolo di birdstrike molto più velocemente di quanto avveniva fino ad oggi segnando una svolta nella sicurezza per l’aviazione.

Possiamo senz’altro definirlo un “giovane esperto”.

Mission first……safety always!

io preferisco partire da un aeroporto sicuro

scarica la brochure